San Antonio Breast Symposium
Milan cancer conference
ESG 2017

Perdita ematica mestruale nelle donne che fanno uso del dispositivo intrauterino a rilascio di Levonorgestrel


Uno studio ha valutato la perdita di sangue mestruale e le riserve di ferro nelle donne con o senza abbondante sanguinamento mestruale, utilizzanti il sistema intrauterino rilasciante Levonorgestrel ( LNG-IUS ).

Lo studio in aperto, prospettico, non-consecutivo che ha fatto uso di Fibroplant rilasciante 14 mcg di Levonorgestrel/die per uso contraccettivo, ha coinvolto 40 donne brasiliane con mestruazioni normali e abbondanti.

Dopo 24 mesi la perdita ematica mestruale si è ridotta da un volume medio di 29,7 mL a 1,5 mL, mentre i valori di ferritina sono aumentati da un valore medio di 31,1 ng/mol ( al basale ), a un livello medio di 72,5 ng/mol.

Le differenze sono risultate altamente significative (p< 0,0005).

Non è stata riscontrata alcuna significativa differenza tra le donne con normale flusso mestruale e le donne con mestruazioni abbondanti.

Le donne con flusso mestruale abbondante hanno presentato perdita ematica mestruale comparabile a quella di donne con normale sanguinamento, 3 mesi e 24 mesi dopo l’inserimento; i livelli di ferritina erano comparabili a quelli delle donne con normale flusso mestruale.

L’amenorrea si è presentata nell’80% delle 40 donne dopo 24 mesi di impiego.
Nell’arco di questo periodo non c’è stata alcuna gravidanza.

In conclusione, il dispositivo intrauterino a rilascio di Levonorgestrel è risultato efficace nel ridurre la perdita ematica mestruale nelle donne con normale mestruazione, così come nelle donne con sanguinamento mestruale abbondante.
Secondo gli Autori il dispositivo LNG-IUS dovrebbe essere impiegato prima di ricorrere all’ablazione endometriale o all’isterectomia. ( Xagena2009 )

Andrade A, Wildemeersch, Contraception 2009; 79: 134-138


Gyne2009 Farma2009


Indietro