OncoGinecologia
Xagena Mappa
Tumore Mammella
Tumore Ovaie

Benefici dal passaggio da contraccettivi ormonali a Belara, un contraccettivo orale contenente Clormadinone


Uno studio prospettico, osservazionale, ha raccolto informazioni sui cambiamenti associati al controllo del ciclo, dismenorrea, condizioni cutanee correlate agli androgeni, e sulla tollerabilità in un’ampia coorte di donne, che sono passate dal loro contraccettivo orale all’associazione di Clormadinone acetato( 2 mg ) ed Etinil Estradiolo ( 0.03 mg ) ( Belara ).

Su un totale di 20.897 donne, che avevano partecipato allo studio, 16.781 erano passate ad assumere Belara.

Il disturbo più frequente, che ha indotto a cambiare l’anticoncezionale, è stata la seborrea / acne, che ha interessato il 41% delle donne, seguito da: irregolarità del ciclo ( 18.8% ), cefalea ( 15.9% ), tensione mammaria ( 15.1% ), amenorrea ( 14.9% ), spotting ( 12.8% ), e dismenorrea ( 11.7% ).

Dopo il passaggio a Belara, i sintomi sopra riportati si sono ridotti in modo sensibile o sono scomparsi in un ampio numero di donne.

La grande maggioranza delle donne, che ha partecipato allo studio, ha assegnato al trattamento con Belara un giudizio molto buono o buono riguardo alla tollerabilità e allo stato di benessere.

L’80.5% delle donne ha dichiarato di essere più soddisfatta, o anche molto più soddisfatta, di Belara, rispetto al precedente contraccettivo ( nella maggioranza dei casi un progestinico del tipo Nortestosterone ).

L’assunzione di Belara ha determinato effetti positivi sullo stato di benessere e sulle condizioni cutanee nelle donne che avevano deciso di sostituire il proprio contraccettivo perché non soddisfatte.

I risultati dello studio osservazionale hanno mostrato che il contraccettivo Belara è ben tollerato, fornisce stabilità del ciclo, ed è efficace nel diminuire la dismenorrea ed altri disturbi correlati al ciclo. ( Xagena2008 )

Schramm G, Heckes B, Contraception 2007; 76: 84-90


Farma2008 Gyne2008


Indietro