Tumore Ovaie
Xagena Mappa
OncoGinecologia
Tumore Mammella

Contraccettivi orali trifasici


La revisione ha interessato i contraccettivi orali trifasici, confrontati con i contraccettivi orali monofasici a basso dosaggio.

Tutti i contraccettivi trifasici contengono EtinilEstradiolo (0,025-0,040 mg/die) ed un progestinico (0,05 – 1 mg/die), a dosaggi più bassi rispetto alle pillole monofasiche.

Di norma, il controllo sul ciclo mestruale e gli effetti indesiderati risultano simili in entrambi i tipi di pillole, ma la trifasica contiene nuovi progestinici ( Desogestrel, Gestodene e Norgestimate ), che hanno un maggior controllo sul ciclo ed una ridotta incidenza di effetti collaterali antiandrogeni rispetto al Noretindrone o Levonorgestrel.

Sia la trifasica che la monofasica hanno effetti minimi sul metabolsimo dei carboidrati e dei lipidi e sui parametri dell’emostasi, e pertanto hanno un basso rischio di coronaropatia.

I benefici della trifasica e monofasica sono simili ed includono: ridotta incidenza di gravidanza non voluta, gravidanza ectopica, cisti ovariche, carcinoma dell’endometrio o ovarico, malattia benigna della mammella, malattia infiammatoria della pelvi, ridotta perdita di sangue mestruale ed anemia da deficienza di ferro, e minore frequenza di sanguinamento irregolare e menorragia.

Cedars MI, Fertil Steril 2002; 77: 1-14

Xagena 2002


Indietro