Tumore Ovaie
OncoGinecologia
Tumore Mammella
Xagena Mappa

Lybrel, il primo contraccettivo orale continuo


L'FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato il primo contraccettivo orale continuo, nella prevenzione della gravidanza.

Il nuovo contraccettivo orale è commercializzato con il nome di Lybrel, in una confezione da 28 compresse. Ogni compressa contiene 90mcg di Levonorgestrel e 20 mcg di Etinil Estradiolo.

Lybrel fornisce un basso dosaggio di ormoni in modo continuativo.

L'efficacia contraccettiva di Lybrel è stata valutata su 2457 donne.
Dagli studi clinici è emerso che Lybrel possiede un effetto contraccettivo simile a quello degli altri contraccettivi orali, approvati dall'FDA.

Le donne che assumono Lybrel possono andare incontro a sanguinamenti o a spotting ( piccole perdite di sangue ), la cui incidenza diminuisce con il tempo.

Tra le 860 donne che hanno completato l'assunzione di 13 confezioni di Lybrel è stato osservato:

- il 59% delle donne ha raggiunto l'amenorrea;

- il 20% delle donne ha sperimentato solo spotting, senza necessità di intervento sanitario;

- il 21% delle donne ha richiesto un intervento sanitario a causa di sanguinamento.

In uno studio clinico, l'incidenza di gravi eventi avversi era bassa e simile a quella riscontrata con gli altri contraccettivi orali.

Poiché nelle donne che assumono Lybrel non si ha un ciclo mestruale regolare, è difficile riconoscere lo stato di gravidanza.
Può essere sospettata una gravidanza al presentarsi di sintomi quali nausea, vomito o tensione mammaria.

I contraccettivi orali possono essere associati ad eventi avversi che nella maggioranza dei casi non sono gravi.
I più gravi effetti indesiderati associati all'uso dei contraccettivi orali sono: trombosi, ictus ed infarto miocardico.
Questi rischi risultano aumentati nelle donne che fumano le sigarette, soprattutto nelle donne di età superiore ai 35 anni.

Alcune donne non dovrebbero far uso di contraccettivi orali. Tra queste, le donne che hanno sofferto di un infarto miocardico, ictus , trombosi, epatopatia. ( Xagena2007 )

Fonte: Wyeth, 2007

Gyne2007 Farma2007


Indietro